Lodi, gara di solidarietà per aiutare Alessio

Il 42enne, papà di un ragazzo di 11 anni, affetto da una patologia degenerativa deve operarsi agli occhi per non perdere la vista, ma l’intervento è solo a pagamento.

Raccolta fondi per aiutare papà Alessio. L’uomo, classe ’79, una vita difficile fin da bambino, aveva trovato la felicità con l’amore e la nascita del figlio che oggi ha 11 anni. Purtroppo però la serenità è durata poco, Alessio si è ammalato di una rara patologia ereditaria del tessuto connettivo, la sindrome di Marfan. Una malattia che causa alterazioni oculari, ossee, cardiache, dei vasi sanguigni, polmonari e del sistema nervoso centrale.

Dopo aver perso l’udito, infatti, tanto che deve portare l’apparecchio acustico, ora Alessio sta per perdere anche la vista. L’uomo dovrebbe sottoporsi a un delicato intervento agli occhi che il sistema sanitario non sostiene per la mancanza degli strumenti, negli ospedali pubblici. Per ogni occhio Alessio deve sostenere una cifra di circa 3500 euro, ai quali poi si aggiungono i costi dei tamponi.

«Alessio ha avuto una vita difficile – raccontano gli amici che hanno deciso di aiutarlo e di chiedere ai lodigiani di fare altrettanto -. Da una settimana ha perso anche il lavoro che svolgeva in una casa di riposo; gli anziani sono diminuiti e lui è rimasto a casa. Da poco gli hanno diagnosticato questo problema agli occhi, quindi deve fare un intervento che la mutua non prende in carico. Il problema è che rischia di perdere del tutto la vista. La moglie, che tra l’altro si è ammalata di tumore pochi mesi fa, lavora in modo saltuario. Devono mantenere il figlio e i problemi per lui aumentano».

Per questo motivo gli amici hanno lanciato questa corsa contro il tempo per salvargli la vista e consentirgli di fare una vita quasi normale. «Visto che gli vogliamo bene e che si tratta di una famiglia lodigiana, abbiamo aperto una raccolta fondi sulla piattaforma go fund me e vorremmo diffonderla ovunque per raccogliere gli aiuti- dicono -. Basterebbe poco se siamo in tanti ad aiutarlo. L’intervento costa 3500 euro per ciascun occhio. Gli specialisti della clinica oculistica Blue Eye di Milano, vista la situazione, hanno fatto un prezzo solidale, calcolando solo i costi della sala».

L’intervento consiste nell’inserimento di anello intracorneale con laser a femtosecondi in occhio sinistro e destro.

Per la donazione basta cercare la campagna intitolata “La luce negli occhi di Alessio”, organizzata da Elena Sangalli (https://gofund.me/563f537a).

«Conosco Alessio da parecchi anni – ribadisce Elena – e posso assicurarvi che, fin dall’infanzia, ha avuto una vita piena di difficoltà socio economiche e di salute. Tuttavia è riuscito a creare una bella famiglia, con sua moglie e il loro figlio di 11 anni. La pandemia li ha colpiti fortemente, vivono di lavori saltuari, in particolare della moglie, e ora la banca vuole pignorare la loro casa. Alessio ha una patologia degenerativa che lo porterà alla cecità se non operato a breve. È veramente importante aiutarlo a raggiungere l’obiettivo richiesto per l’operazione agli occhi. Non stiamo parlando di grandi cifre e con un piccolo impegno da parte di tutti si può fare tanto per loro».

Fonte: ilcittadino.it
3 maggio 2021

Apri Chat
Scrivici ora!
Scan the code
Come possiamo aiutarti?